Vai a sottomenu e altri contenuti

Lavori in corso

Numero: 10 Data: 23/08/2009 Categoria: newsletter assessori
Una simulazione di come dovrebbe essere la pista pedonale

Pista Pedonale

Sono partiti da due settimane circa i lavori per la realizzazione della “pista pedonale” che unirà l'ingresso del paese (Via Vittorio Emanuele) col Cimitero.
L'intervento ha un costo complessivo di € 290.000, di cui € 100.000 oggetto di finanziamento dell'Assessorato Regionale dei Lavori Pubblici ed € 190.000 di fondi di bilancio.
La passerella, progettata sospesa per una lunghezza di 245 metri per consentire l'attraversamento del Rio San Crispo e il superamento del dislivello coi terreni circostanti, sarà realizzata in legno lamellare.
Si tratta di un'importante opera pubblica che oltre dare nuovo decoro all'ingresso del paese, consentirà di mettere in sicurezza il tratto della strada provinciale, che risulta sprovvista di banchina pedonale per la presenza di due ponti, ed è causa di evidenti rischi per le molte persone (soprattutto anziane) che quotidianamente si recano in Cimitero.
Col medesimo progetto sono anche previsti l'abbattimento delle barriere architettoniche presenti nella scuola media (in particolare l'istallazione del servo scala) e la realizzazione di diversi scivoli per consentire la corretta fruizione del centro abitato da parte dei diversamente abili.

Ecocentro

Anche per questi lavori, il cantiere ha preso avvio da circa due settimane. Nella zona artigianale del paese si andrà a realizzare un Ecocentro che servirà per una migliore articolazione del processo della raccolta differenziata, consentendo ai cittadini di conferire in giornate diverse rispetto a quelle della raccolta calendarizzata. I lavori, sono realizzati in collaborazione e con un finanziamento del Parco Geominerario della Sardegna di cui il Comune di Villaurbana fa parte. A conclusione dei lavori con l'area attrezzata al completo, verrà disciplinato l'accesso e regolamentato da personale autorizzato per lo stoccaggio a mano. L'area diventerà importante soprattutto per il conferimento di materiali ingombranti e per i rifiuti provenienti dallo sfalcio dell'erba e dalla pulizia di orti e giardini.

Casa Meloni

Sono ormai in fase di conclusione i lavori di ristrutturazione della Casa Meloni, la casa adiacente la Casa Museo del Pane e acquistata dal Comune di Villaurbana. Ripresi dopo una lunga pausa, dunque, vedono la loro ultimazione i lavori di ristrutturazione già iniziati lo scorso anno e i cui fondi (150mila euro) sono arrivati dalla Regione Sardegna. Il progetto prevedeva la sistemazione sia dei prospetti esterni che della struttura interna in linea con le direttive sui centri storici.
Destinazione d'uso della casa sarà quella di SEDE per le Associazioni di Volontariato identificate nella Associazione pronto Intervento “Soccorso Grighine” e Associazione Turistica “Pro Loco”. Alcune stanze, poi, andranno a supportare come centro multimediale il futuro museo permanente del Pane.

Realizzazione dell'asilo nido

Ora c'è anche la comunicazione ufficiale della Regione, attesa perchè il tutto potesse prendere il via. E' arrivata, infatti, giovedi 30 luglio, la comunicazione con cui l'erogazione dei fondi per i lavori previsti è stata conclusa. Potrà, dunque, avviarsi tutto l'iter di realizzazione dell'aslo nido comunale, progetto approvato dalla Giunta Comunale e che prevede il recupero e la ristrutturazione dei locali fino a qualche anno fa utilizzati quale scuola materna, oggi ospitata nell'immobile della scuola primaria.
L'intervento ha un costo complessivo di € 199.000, di cui € 146.000 di finanziamento, appunto, dell'Assessorato Regionale dell'Igiene e Sanità e Assistenza Sociale ed € 53.000 di fondi di bilancio. La struttura potrà accogliere complessivamente 36 neonati, di cui 32 divezzi e 4 lattanti.
L'Amministrazione comunale con la realizzazione dell'asilo nido intende soddisfare un'esigenza primaria della comunità locale ed anche dei paesi limitrofi.
Infatti, mira ad offrire un servizio di accoglienza per neonati (lattanti e divezzi) i cui entrambi i genitori svolgano attività lavorativa sia nel comune di residenza, nei paesi limitrofi o, come spesso accade, ad Oristano.
La mancanza dei servizi primari, come quello di asilo nido, è uno dei fattori che determinano lo spopolamento dei centri minori.
Infatti, le famiglie di più recente costituzione in mancanza di detti servizi sono portate a trasferirsi nei centri di maggiori dimensioni sia perché ivi svolgono l'attività lavorativa sia soprattutto perché questi ultimi garantiscono un'offerta sociale e formativa maggiormente articolata.
Mantenere le famiglie di più recente costituzione nel Comune è elemento fondamentale per combattere lo spopolamento e i fenomeni ad esso connessi.
L'iniziativa ha inoltre una rilevanza economica ed occupazionale in vista delle possibili occasioni di lavoro che possono derivare dalla gestione della struttura e del servizio, con l'impiego di giovani qualificati nelle professionalità necessarie.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Sindaco
Indirizzo: Via Roma 24, 09080 Villlaurbana (OR)
Telefono: 078344636-078344104
Fax: -
Email: sindaco@comune.villaurbana.or.it
Email certificataa:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto