Vai a sottomenu e altri contenuti

Due importanti avvenimenti in onore di Antioco Zucca

Numero: 4 Data: 01/10/2009 00:01 Categoria: Cultura
Uno dei ritratti del filosofo Antioco Zucca

Antioco Zucca, nasceva in Villaurbana il 21 ottobre1870. E proprio nel mese di ottobre due importanti iniziative lo vedono protagonista, proprio alla vigilia del 2010, anno in cui si celebrerà il cinquantennale della sua morte (6 maggio 1960). Ad Oristano, sarà intitolata al filosofo villaurbanese la biblioteca del Liceo Scientifico Mariano IV d'Arborea, dotata di 7.200 volumi, con un centro di lettura aperto al pubblico ed in rete con il Liceo De Castro, e che presto verrà anche arricchito con l'acquisto di altre pubblicazioni dell'editoria regionale. La cerimonia di intitolazione avverrà mercoledì 28 ottobre.

A fine ottobre, invece, come ottimo antipasto della sagra del pane a Villaurbana, Antioco Zucca sarà uno dei protagonisti di un convegno, che si celebrerà in Oristano sui grandi del novecento arborense. Convegno dove si parlerà di sette uomini da ricordare. Sette illustri personaggi dell'oristanese, testimonianza del grande valore storico, artistico e culturale del nostro territorio. Lo scrittore e filosofo di Villaurbana, appunto, Antioco Zucca, il grande studioso Raimondo Bonu, a lungo rettore del seminario di Oristano. E poi Raimondo Carta Raspi, Ovidio Addis lo scopritore di Cornus, il pittore Carlo Contini, il commediografo Antonio Garau e l'indimenticabile Peppetto Pau, l'aedo del Sinis.
Una rosa di Magnifici, come li definsice lo scrittore e pubblicista Beppe Meloni, nel suo volume appunto I Magnifici Sette, (73 pagine 15 euro, Edizioni Epdo di Roberto Cau), da cui prende le mosse il convegno di studi sullo sviluppo artistico-culturale del primo Novecento oristanese in programma a fine ottobre nella sala conferenza Hosan, (l'acronimo usato da Meloni per l'Hospitalis Sanctis Antoni).
L'iniziativa, col patrocinio della Provincia e del Comune di Oristano, è organizzata dall'associazione culturale pARTIcORali e occuperà due intere giornate, venerdì 23 e sabato 24 ottobre.
Il libro, spiega l'autore, attento a riportare alla memoria delle nuove generazioni fatti, personaggi di una città che oggi non c'è più, è un doveroso omaggio a sette importanti e qualificati esponenti dell'arte e della cultura di casa nostra.
Nella due giorni di studio, Antonio Pinna, ex preside dell'Istituto d'Arte di Oristano, parlerà di Antioco Zucca, lo scrittore filosofo allievo del Carducci. Giampaolo Mele, lo studioso di Santulussurgiu e direttore scientifico dell'Instar nonché docente alla facoltà di Lettere e Filosofia a Sassari, ricorderà la figura e l'opera del canonico Raimondo Bonu. Dell'ecclettismo di Raimondo Carta Raspi si occuperà il preside del De Castro Guido Tendas, mentre dell'archeologo di Seneghe, Ovidio Addis, parlerà lo studioso Paolo Gaviano. L'artista Antonio Corriga ricorderà il pittore Carlo Contini, mentre Gianluca Medas rievocherà le brillanti commedie di Antonio Garau, il signore del teatro in limba. Infine Peppetto Pau, poeta del Sinis e cantore della storia e della civiltà arborense. Sarà ricordato nel ventennale della sua scomparsa dal professore Antonio Corrias, autore di una recente brillante pubblicazione sullo scrittore e poeta oristanese. I lavori del convegno saranno coordinati dal critico letterario Anna Maria Capraro mentre le conclusioni saranno affidate allo storico sassarese, Manlio Brigaglia.

Le due iniziative giungono dopo che il Comune di Villaurbana in quest'anno ha dedicato al suo filosofo la serata di presentazione del sito istituzionale del Comune di Villaurbana e il meeting - convegno celebrativo dei laureati di Villaurbana.

Link di riferimento

/vivere/cultura/22

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Assessorato Cultura e Tempo Libero
Referente: Maria Paola Deriu
Indirizzo:
Telefono: -
Fax: -
Email: info@comune.villaurbana.or.it
Email certificataa:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto